Allergie alimentariNutrizione

Le farine di insetti i pro e i contro

Le farine di insetti



Le farine di insetti, la nuova alimentazione

Le farine di insetti sono sicure?


Le farine di insetti dal 1 gennaio 2017 possono essere utilizzate per creare alimenti in tutta Europa.

Queste farine sono una novità, non solo per l’alimentazione delle persone, ma anche per la loro composizione.

La farina di insetti estratta dal baco da seta è proteina pura, non contiene carboidrati e grassi, questi animali sono molto simili ai crostacei.

I valori nutrizionali del grillo (Acheta domenstica – Gryllus assimilis) variano a seconda della dieta, in media forniscono per  ogni grammo  5, 34 Kcal, proteine 64%, grassi 13%, fibre 9,4% .

Gli insetti crescono in ambienti ristretti, non hanno bisogno di molta acqua ed essendo animali a sangue freddo non usano molta energia.

Per produrre 1 kg di carne si usano 2 kg di mangime a differenza dei bovini che usano 8 – 10 kg di foraggio per produrre 1 kg di carne.

Inoltre gli insetti, hanno bisogno di pochissima acqua, gli escrementi e la produzione di CO 2 sono millesimali in confronto ai bovini.

Le farine di insetti non contengono glutine, sono altamente proteiche quindi adatte a nutrire le persone e sono un ottimo alimento per le persone che si sottopongono a regimi dimagranti.

Molte persone però sono diffidenti a questi nuovi alimenti che oggi possiamo trovare in preparazioni alimentari e al ristorante.




Insetti di mare 

Gli insetti di terra possono anche essere comparati agli insetti di mare come gamberi, aragoste , astici, granchi, scampi e cicale ed allora ci si chiede:  perché non provare anche gli insetti di terra?

La farina di insetti

 

Le persone che li hanno provati assicurano che siano ottimi, ma bisogna tener conto  che questi alimenti sono altamente proteici ed allora bisogna sapere se  il corpo umano ha gli enzimi per digerire questi animali?

 

 

Allergie ed intolleranze alimentari 

I crostacei sono anche gli alimenti che, in età adulta, provocano il maggior numero di allergie, quindi chi ci assicura che gli insetti non provochino anche loro allergie o intolleranze alimentari?

 

La farina di insetti



La Legge Europea è stata fatta in base a sperimentazioni sulla commestibilità dell’alimento, ma non ci può dire se provoca o provocherà allergie o intolleranze.

Quando il “grano Cappelli” fu sottoposto a mutazione genetica con irradiazione ed incrociato con un grano americano si creò il “grano Creso”, il Prof. Pecchiai ipotizzo che questa mutazione avrebbe potuto portare ad una intolleranza, oggi la celiachia e l’intolleranza al frumento sono in aumento.

Tutto sulle Altre Farine Tutto sulle Altre Farine
Alla scoperta delle farine integrali e di cereali e semi diversi dal frumento
Lorenzo Preti, Antonio ZuccoCompralo su il Giardino dei Libri

NB  Il testo italiano non è perfetto perché è stato adattato a Google Traduttore e Balabolka.

@DrTraverso  titolare del  Copyright 2017

Disclaimer

 

Fonte

Novel food 

7 Miliardi di Diete