Osteoporosi

Proteine e osteoporosi

Proteine e osteoporosi

Proteine e osteoporosi

Le persone che soffrono di osteoporosi possono mangiare le proteine?

Proteine e osteoporosi possono essere compatibili ?

Carne, pesce, formaggi e legumi sono da limitare o escludere dalla dieta? 

Nel post “Alimentazione per l’osteoporosi” viene evidenziato che i formaggi sono tutti acidificanti e per compensare a tutto ciò nel post “Menù per l’osteoporosi”  vengono associati ad alimenti che hanno un PRAL negativo molto elevato.

Come i formaggi anche carne e pesce, sono alimenti che acidificano il corpo, ma anche tra le proteine vegetali ci sono alimenti che acidificano.

Proteine animali 

Un filetto di manzo cotto contiene: Proteine 24,4,  Calcio 8 mg, Fosforo 203 mg  Sodio 446 mg,ed ha un PRAL 11,53.

Il pesce ha un contenuto in Calcio superiore alla carne, le sardine sott’olio contengono 22,65 g di Proteine e sono i pesci a più contenuto di Calcio 382 mg, Fosforo mg 490, Sodio 505 mg, PRAL 14,91 quindi più acidificanti del filetto di manzo.

Proteine e osteoporosi

Proteine vegetali

Tra le proteine vegetali, prendiamo in esame le lenticchie.
Le lenticchie crude hanno un contenuto di Proteine 25,8 g , Calcio di mg 56 , Fosforo 451, Sodio 6 mg, PRAL 5,37.
Le lenticchie lesse hanno un il contenuto di Proteine scende a g 9,02, Calcio mg 19, Fosforo mg 180, Sodio 2 mg e il scende a PRAL di 2,14.
I germogli di lenticchie crude hanno un contenuto di Proteine 8,96 g, Calcio 25 mg, Fosforo 173 mg, Sodio 11 mg, PRAL 2,74.

Come si può notare il contenuto di Calcio (Ca) nelle lenticchie varia ed il PRAL è sempre positivo.
anche altri legumi hanno un PRAL positivo:  lupini ammollati 5,3 – ceci 0,3 – fave 1,1 – piselli 0,3 – soia 4. 

Un altro dato importante da tener presente è il contenuto di Sodio di questi alimenti influenza negativamente l’assunzione di Calcio e questo può essere eliminato con le urine.

Lo scheletro umano è sostenuto dai muscoli e questi hanno bisogno di proteine, la dose ottimale di apporto di proteine è di 1 g per chilo corporeo giornaliero, un assunzione inadeguata di proteine riduce la massa muscolare e questa non riesce a sostenere il corpo che può cadere e subire fratture.

Recenti studi dimostrano che la proteina dietetica lavora in sinergia con il Calcio (Ca)  per migliorarne la ritenzione e il metabolismo delle ossa.
Limitare la proteine per migliorare la salute delle ossa è ingiustificato e potenzialmente anche pericoloso se il consumo delle dosi di proteine ​​sono inadeguate.

Uno studio pubblicato su The Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, un aumentandole proteine dal dal 0,77 g al 1,55 g al giorno, non altera l’escrezione del Calcio (Ca), nello stesso tempo migliorano alcuni ormoni che promuovono la salute delle ossa, come l’IGF-1 e si abbassano i livelli di N-telopeptide urinario, un marcatore del riassorbimento osseo.

Questi studi confermano che proteine e osteoporosi sono compatibili e non creano problemi di demineralizzazione.

Nel post “Menù a base di proteine animali e vegetali per l’osteoporosi” leggerete come abbinare carne, pesce e legumi per diminuire l’acidità corporea.

 

La Paleo Dieta La Paleo Dieta
Lo stile alimentare che ha tenuto in forma l’uomo per 2 milioni di anni
Robb WolfCompralo su il Giardino dei Libri

Questo post è un aggiornamento alla “Storia d’Enrica” descritta nel libro 7 Miliardi di Diete

NB  Il testo italiano non è perfetto perché è stato adattato a Google Traduttore e Balabolka.

@DrTraverso  titolare del  Copyright 2017

Disclaimer

Fonte

Sinergismo proteine Calcio(Ca)

The Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism