Allergie ed intolleranze alimentariNutrizione

Allergia al nichel e alimentazione

allergia al nichel



Allergia al nichel

Una persona allergica al nichel deve evitare gli alimenti che contengono questo metallo?

L’allergia è differente dell’intolleranza, perché si manifesta con una una reazione immediata e a volte violenta.

Le persone allergiche, quando tagliano gli alimenti a cui sono sensibili, hanno quindi prurito, irritazione, bruciore agli occhi, dermatite simile ad eczema e se, assumono l’alimento, possono aver inoltre  l’edema della glottide e di conseguenza il soffocamento.

L’allergia può avere cause diverse:

  1. l’alimento è un allergene quindi tra questi le arachidi o i gamberetti,
  2. l’alimento è geneticamente modificato (OGM) quindi contiene, il DNA di un vegetale od un animale a cui la persona è allergica come la soia o le noci del Brasile,
  3. l’alimento o un prodotto contiene una dose molto alta di nichel

Il nichel (Ni) è un metallo pesante che troviamo nella terra, nell’acqua, nell’aria e nella biosfera, è usato per fabbricare acciaio inox, oggetti di bigiotteria, gioielleria, stoviglie, tinture per abbigliamento o capelli, monete, saponi, deodoranti, detersivi, cosmetici ecc. ecc.

Nichel, corpo umano e natura

Il nichel ha un suo ruolo biologico negli animali terrestri, marini, insetti e nel regno vegetale.

Nell’organismo agisce sulla emopoiesi aumenta l’assorbimento della disponibilità del ferro.

Nel corpo umano gli organi che contengono più nichel sono: fegato, pancreas, ghiandola pituitaria ed nella Substantia Nigra del cervello.

Il terreno e l’acqua sono la fonte di nichel sia per le piante che per gli animali.

Il contenuto di nichel può variare moltissimo dai 5 ai 500 μg (microgrammi)/ gr nel terreno ai 5 ai 500 μg / litro per acqua.

Questo, a sua volta, varia negli alimenti, è molto basso negli alimenti d’origine animale e aumenta per gli alimenti d’origine vegetale.

La concentrazione di nichel diminuisce in estate ed aumenta nelle altre stagioni.

Queste differenze di concentrazione non permettono di stilare con certezza una lista di alimenti che contengono nichel.

Quasi tutti i ricercatori da Danish Flynholm (1984) a Schiavino (2006) Picarelli (2010) concordano che gli alimenti che contengono più nichel sono:

arachidi, cacao, fagioli, farina d’avena, ostriche, cozze, nocciole, noci, piselli e soia.

 



Alimenti ed allergia

II pomodoro della varietà “Camone”, prodotto in Sardegna, da prurito e bruciore alle mani a molte persone, questi sintomi non vengono avvertiti se tagliano altre varietà di pomodori.

L’ananas del tipo “Perola ” alle persone allergiche al nichel produce un pizzicore alla lingua e al palato.

Anni fa, ad una signora di origine peruviana, che era si era trasferita in Italia da 4 anni, le venne diagnosticata l’allergia al nichel, disse :

> L’allergologo mi ha dato la lista degli alimenti che contengono nichel, ma tra questi cibi ci sono i legumi, ho sempre mangiato legumi in Perù e non ho mai avuto nulla, perché li dovrei toglierli ? <

Questa persona non è l’unica a chiedersi perché alimenti che contengono nichel, devono o non devono essere tolti dalla dieta.

Dermatite, Sindrome Allergica: una dieta a basso contenuto di nichel o un alimentazione normale?

La persona che soffre di DAC (Dermatite Allergica da Contatto) o da SNAS (Sindrome Allergica Sistemica al Nichel) dopo aver letto tutto ciò si troverà molto confusa, come confusi sono i dati clinici che non comprovano l’esigenza di una dieta di alimenti privi di nichel.

La persona allergica al nichel DAC, non deve avere contatto cutaneo con il nichel, ma l’assunzione non peggiora la dermatite, nel caso della SNAS il contatto con il nichel può portare a problemi respiratori.

La letteratura non riporta studi scientifici che posso convalidare la relazione tra dermatite allergica ed assunzione di alimenti con nichel.

Secondo Dr. Erdmann, la dieta a basso contenuto di nichel, dovrebbe essere somministrata solo in caso di grave dermopatia estesa e cronica.

I vegetariani e i vegani, che soffrono di DAC, pur avendo  una dieta ad alto contenuto di nichel, non vedono un peggioramento dell’eczema.

Posizioni IgE IgA IgM IgG @DrTraverso

 




IgE

 

L’allergia è mediata dalle IgE è queste sono posizionate sulla pelle e nelle pareti esterne della bocca, esofago e apparato digerente.

La letteratura scientifica, non riporta nessun caso di edema della glottide causata dall’introduzione di nichel nelle persone allergiche alla DAC.

I sintomi gastro intestinali sono molto limitati.

Alcune persone dopo aver introdotto grandi dosi di nichel  (0,55mg – 0,89 mg), con un pasto, possono accusare pirosi, dissenteria vomito, manifestazioni tipiche dell’intossicazione o dell’intolleranza e non dell’allergia.

Questi sintomi sono la risposta dell’organismo che vuole eliminare l’alimento.

I disturbi respiratori, nei soggetti affetti da SNAS, si verificano nell’ambiente di lavoro, sono predisposti maggiormente gli operai che lavorano a stretto contato di fonti di nichel come nella metallurgia o nella galvanica, i sarti, i parrucchieri, ma non sono causati dall’ingestione di alimenti ad alto tenore di nichel

Questo è il lato “Fisico” della malattia, ma chiediamoci:

come mai una persona nel corso della sua vita improvvisamente diventa allergica?

La Medicina allopatica, in base ai dati statistici, indica, il sesso femminile, molto più predisposto all’allergia al nichel ed a causa dell’eccesso uso di cosmetici, bigiotteria, piercing e inquinamento.

La Nutrizione Informazionale non si limita solo al Fisico, analizza anche Mente, Emozioni e Quarto Elemento ed i messaggi del corpo.

 




I messaggi del corpo

La persona allergica è una persona difficile quindi rigida ed autoritaria.

L’allergia si sviluppa per l’insoddisfazione profonda verso una persona o un qualcosa con cui convive.

Questa persona può inconsciamente vedere rispecchiati, in un altra persona, con cui vive o ha rapporti di amicizia o di lavoro, i suoi difetti, di conseguenza, il prurito rappresenta il voler togliere o eliminare la situazione che blocca l’armonia con questa persona o con l’oggetto.

Ogni organo del corpo da una spiegazione Mentale ed Emozionale, abbiamo così ad esempio che l’allergia alle mani è un irritazione dovuta alla mancanza di valorizzazione del proprio lavoro.

L’allergia agli occhi è dovuta all’irritazione nei confronti di persone che hanno un potere emozionale ad esempio marito o padre o datore di lavoro.

L’allergia alle orecchie è la difficoltà di ascoltare le opinioni delle altre persone.

Per il Quarto Elemento, l’allergia può essere una credenza tramandata dal nostro ante passato (nonni, bis nonni)



 

Letture e prodotti per approfondire l’argomento

 

Test Autodiagnostico per Intolleranze Alimentari - Food Detective Test Autodiagnostico per Intolleranze Alimentari – Food Detective
Facile da utilizzare e con risultati immediatiCompralo su il Giardino dei Libri

 

Test di auto diagnosi

Con poche gocce di sangue, in soli 40 minuti, si può verificare la presenza di intolleranze a 46 gruppi di alimenti, per un totale di 52 alimenti.

Il check up fornisce consapevolezza della qualità delle abitudini alimentari, identificando l’eventuale abuso di certi alimenti, utile punto di partenza per intraprendere un nuovo percorso alimentare.

Food Detective Test è in grado di analizzare la reazione che deriva dall’assunzione di cibi.

Alimenti

Latte vaccino, grano, grano duro, glutine, lievito.

Avena, riso, mais, segale, mandorle, fagioli brasiliani, anacardi, tè, noci, latte vaccino.

Uova intere, pollo, carne, agnello, manzo, maiale, mix pesce bianco (eglefino, merluzzo, platessa), mix pesce acqua dolce (trota, salmone), tonno, mix frutti di mare (gamberi, aragosta, granchi, cozze).

Broccoli, cavolo, carote, porri, patate, sedano, cetrioli, peperoni (vari colori), mix legumi (piselli, lenticchie), pompelmo, mix melone, arachidi, semi di soya, semi di cacao, mele, ribes nero, olive, arancio, e limone, fragole, pomodoro, zenzero, aglio, funghi.

 

Nichel Nichel
Consigli e ricette per affrontare intolleranza e allergia
Alessandra CremoniniCompralo su il Giardino dei Libri

 

Questo metallo è ovunque, nel terreno così come nelle monete da 1 e 2 euro, nei contenitori alimentari così come nei cibi, soprattutto di origine vegetale.

Che fare, quindi?

Innanzitutto armonizzare i tre pilastri della salute: mente, corpo e nutrizione.

 

Disintossicarsi dai Metalli Pesanti, Tossine e Inquinanti Disintossicarsi dai Metalli Pesanti, Tossine e Inquinanti

Luca FortunaCompralo su il Giardino dei Libri

 

Quali sono i danni derivanti dall’esposizione ai metalli pesanti con cui veniamo a contatto abitualmente e quotidianamente ?

 

 

@DrTraverso   titolare del  Copyright 2018

Disclaimer

Fonte

7 Miliardi di diete

La Dieta Enzimatica

Alimentazione e Superstizione

www.treccani.it

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6395539

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmedcmd=Link&LinkName=PubMed_PubMed&from_uid=20204548

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17026844

http://www.eurannallergyimm.com/cont/journals-articles/353/volume-reply-update-systemic-nickel-allergy-940allasp1.pdf  

Erdmann

 

Fonte Recensioni

Clienti Amazon e Giardino dei Libri