Nutrizione

Che cos’è la dieta DASH?

Dieta DASH

La dieta DASH

La dieta DASH al 2°posto tra le migliori diete del 2019

La dieta DASH, Dietary Approaches to Stop Hypertension, è stata progettata per combattere l’ipertensione e ridurre il rischio di malattie cardiache.

Consigliata dal National Heart, Lung, and Blood Institute si posiziona al 2° posto tra le diete del 2109.

La dieta DASH è stata creata dopo che, i ricercatori, avevano notato che l’ipertensione era molto meno comune nelle persone che seguivano una dieta a base vegetale, come vegani e vegetariani.

Questa dieta, non è una dieta ad esclusione, ma consiglia un alimentazione a basso contenuto di carne rossa, grassi sale e zuccheri aggiunti.




Benefici per l’ipertensione

Questa dieta riduce in modo dimostrabile la pressione sanguigna sia nelle persone sane che in quelli con pressione sanguigna alta.

Seguire DASH significa pertanto non usare più di 2.300 milligrammi di sale da cucina (Sodio) al giorno, sino ad arrivare, progressivamente a 1.500 milligrammi.

La dieta DASH è equilibrata e può essere seguita a lungo termine, questa è una delle principali ragioni per cui, gli esperti nutrizionisti di US News, l’hanno classificata come la miglior dieta, dopo la Dieta Mediterranea.

Altre indicazioni

Il DASH può interessare anche altre aree della salute. La dieta:



Perdita di peso

La dieta DASH non è una vera e propria dieta dimagrante, infatti si posiziona al 12° posto tra le migliori diete dimagranti.

La perdita di peso avviene di conseguenza riducendo le calorie introdotte quali grassi e zuccheri.

Cosa si mangia ?

La dieta DASH, come la Dieta Mediterranea e la Flexitarian Diet, non ha una metodologia specifica, ma raccomanda porzioni specifiche di diversi gruppi di alimenti.

Raccomandano anche

  • Aggiungere una porzione di verdura o frutta ad ogni pasto.
  • Evitare due o più pasti senza carne ogni settimana.
  • Usa erbe e spezie per rendere più gustoso il cibo senza sale.
  • Snack di mandorle o noci pecan al posto delle patatine.
  • Passare dalla farina bianca alla farina integrale.
  • Fare una passeggiata di 15 minuti dopo pranzo o cena (o entrambi).

Il numero di porzioni, che si possono mangiare, dipende quindi dal consumo di calorie.

Di seguito è riportato un esempio di alcune porzioni di cibo basate su una dieta da 2.000 calorie

Cereali integrali: 6-8 porzioni al giorno

una porzione

1 fetta di pane integrale

28 grammi di cereali secchi integrali

95 grammi di riso cotto, pasta o cereali

Verdure: 4-5 porzioni al giorno

una porzione

30 grammi di verdure a foglia verde (spinaci o cavoli)

45 grammi di verdure  crude o cotte -broccoli, carote, zucca o pomodori

Frutta: 4-5 porzioni al giorno

una porzione

1 mela media

50 grammi di albicocche secche

30 grammi di pesche fresche, congelate o in scatola

Per quanto riguarda gli altri alimenti si può scaricare il PDF di 6 pagine dal sito del National Heart, Lung and Blood Institute 


Letture e prodotti per approfondire l’argomento

 

La dieta DASH 

Il metodo Dash (Dietary Approaches to Stop Hypertension) è un programma di dieta consigliato per quelle persone che di conseguenza vogliono controllare o abbassare l’alta pressione sanguigna.

L’attenzione principale del programma di dieta Dash quindi è rivolta alla riduzione del consumo di sodio, ma allo stesso tempo viene data molta importanza all’aumento del consumo di alimenti ricchi di calcio, magnesio e potassio, nutrienti noti per il loro apporto alla riduzione della pressione sanguigna.

 

Dieta Dash: Vita sana e dimagrimento rapido

 

Negli ultimi anni, le persone devono affrontare ogni giorni problemi come l’obesità, il diabete e l’ipertensione, causando problemi nella loro vita.

Questa dieta con poco sale, arricchita di nutrienti, contribuisce di conseguenza a ridurre i rischi cardiaci, il diabete e i calcoli renali, e tutto ciò che può che è causato dal cibo non sano.

 

@DrTraverso  titolare del  Copyright 2019

Disclaimer

 

Fonte

PubMed 

PubMed 

US News

 

Fonte Recensioni e descrizioni

Amazon – Giardino dei Libri – Macrolibrarsi