NaturopatiaRicette in Italiano

Dessert avocado e succo d’uva

dessert



Un dessert che vi farà apprezzare l’avocado e il succo d’uva.

Questa ricetta è, senza, lattosio.

Dessert d’avocado e succo d’uva ricco in anti ossidanti naturali, polifenoli e licopene .

Avocado

L’avocado è un frutto piuttosto unico.

Mentre la maggior parte della frutta è costituita principalmente da carboidrati, l’avocado è ricco di grassi sani.

Numerosi studi dimostrano che ha potenti benefici per la salute.

Questo frutto è apprezzato per il suo alto valore nutritivo e viene aggiunto a vari piatti grazie al suo buon sapore e alla sua ricca consistenza.

Grazie alle sue proprietà salutari è definito un superfood

Succo d’uva

L’uva è stata coltivata per migliaia di anni e quindi è venerata dalle antiche civiltà per la vinificazione.

Esistono molti tipi di uva tra cui verde, rosso, nero, giallo e rosa e sono coltivate pertanto nelle regioni con climi temperati, tra cui Europa meridionale, Africa, Australia e Nord e Sud America.

Il succo d’uva è ricco di numerosi composti, contiene antiossidanti potenti.

READ  Spaghetti quadrati all'indecisa

Sono stati identificati oltre 1.600 composti vegetali benefici che possono proteggere da condizioni di salute croniche, come diabete, cancro e malattie cardiache.

Inoltre nell’uva troviamo molte importanti vitamine e minerali, tra cui le vitamine C e K.

Il dessert è ottenuto a freddo pertanto tutti i principi attivi non subiscono variazioni.

Ottimo alimento da consumare a colazione o a fine cena.




Ingredienti

avocado frutto maturo

succo d’uva biologico

uva passa o uvetta biologica 

Procedimento

Lasciare in ammollo minimo per 2 ore l’uvetta nel succo d’uva, quando si sarà reidratata frullate il succo, l’uvetta e l’avocado.

Consumare entro 2 ore per evitare l’ossidazione dei componenti.

Guarda anche la preparazione del dessert di avocado e noci del Brasile 



 

Letture collegate

 

Nel curriculum di Loretta sono moltissime le collaborazioni stellate, dall’esperienza milanese con Carlo Cracco, alla parentesi spagnola del 2003, un viaggio dei sensi a El Bulli, il tempio dei fratelli Adrià.

E ancora, il ritorno in Italia, le origini toscane e i sapori più amati, la cucina dell’Enoteca Pinchiorri, il passato e il futuro della cultura gastronomica italiana, luogo di studio e di nuove invenzioni, la casa che Loretta sceglie per due anni, cambiandola dall’interno per rivoluzionare l’idea di pasticceria.

READ  Tagliolini e ravioli al sugo di pomodoro crudo

Rivoluzionare per Loretta non significa solo cambiare un’idea o il volto della pasticceria, piuttosto dare nuove sensazioni, per una cucina fatta di emozioni, di ricordi e sogni, per creare un piatto che sappia insegnare accostamenti e consistenze, creare mondi nuovi, tutti da scoprire.

Loretta è un mondo, delicato e razionale, una grande chef che con la sua indiscussa professionalità è arrivata a meritarsi il titolo di “Miglior pasticcera d’Italia 2007” dalla guida di Paolo Marchi.

Per Dessert al piatto, Loretta Fanella ha raccolto le sue migliori ricette dividendole nelle tre macro sezioni: Predessert, Dessert e Piccola Pasticceria

 

 

@DrTraverso  titolare del  Copyright 2020

Disclaimer

Fonte

PubMed 

PubMed

PubMed

PubMed