Nutrizione

Quello che bisogna sapere sui vari tipi di sale

vari tipi di sale



Quello che bisogna sapere sui vari tipi di sale

Sale rosa dell’Himalaya, sale Maldon “kosher”, sale marino e sale celtico.

 

Uno degli ingredienti più usato in cucina è sicuramente il sale.

Il sale non serve solo ad aromatizzare gli alimenti, ma è anche un conservante perché i batteri non proliferano in un ambiente ricco in sale. 

Il sale esalta i sapori e i cibi quindi non sarebbero gustosi.

L’uso eccessivo di sale può essere nocivo alle persone che soffrono di ipertensione, problemi renali, epatici e ritenzione idrica. 

Esistono vari tipi di sale che però non hanno le stesse caratteristiche.

Sulla nostra tavola possiamo trovare vari tipi di sale: il sale marino, il sale rosa dell’Himalaya, il sale Maldon “kosher” e il sale celtico, però vi sono molti altri. 

Questi non si differenziano solo per gusto e consistenza, ma anche per il contenuto di minerali e sodio. 

Il sale

Il sale è costituito da due minerali che sono essenziali per la vita: il sodio e il cloruro i quali sono essenziali per la  conduzione nervosa, l’equilibrio dei liquidi e la contrazione muscolare

Se si usa troppo sale si può avere un aumento della pressione sanguigna.

Una riduzione dell’apporto di sale per un mese causa un calo significativo della pressione sanguigna sia da parte di individui ipertesi che normotesi, questo è indipendente dal sesso e dal gruppo etnico.

 




 

I vari tipi di sale

Sale comune 

Il sale più comune è il sale da tavola, raccolto nelle miniere di sale, ha un cloruro di sodio 97% o superiore.

In molti paesi il sale è addizionato allo iodio, questa è una misura preventiva contro la carenza di iodio, una delle principali cause di ipotiroidismo, disabilità intellettiva ed altri vari problemi di salute.

Sale Marino

Il sale marino deriva dall’evaporazione dell’acqua di mare.

La sua composizione chimica è molto simile a quella del sale normale, ma, a seconda della sua provenienza, può contenere piccole quantità di minerali come il ferro e lo zinco,

A causa dell’inquinamento dei mari, il sale marino può contenere metalli pesanti come il piombo e microplastiche. 



Sale rosa dell’Himalaya

Il sale dell’Himalaya viene raccolto nella grande miniera di Khewra  in Pakistan.

L’ossido di ferro è il responsabile della sua colorazione rosa, può contenere anche calcio, potassio e magnesio.

 

Sale Maldon 

Il sale Maldon “kosher” è usato nella nella cucina ebraica. 

Il sale kosher è più grossolano del sale normale, di conseguenza questo sale riesce ed estrarre meglio il sangue dalle carni prima di essere consumate.

La sua una struttura a fiocchi, lo rende facile da spalmare in cima al cibo ed inoltre un cucchiaino di sale kosher, pesa meno di un cucchiaino di sale normale. 

La  composizione non è molto diversa dal quella del sale normale, è probabile che contenga però meno agenti anti-agglomeranti.

 

Sale celtico o dell’oceano Atlantico o Bretone 

Il sale celtico di colore grigio chiaro, è un prodotto acqua di mare, contiene tracce di minerali ed è popolare in Francia.

Il sale celtico chiamato anche Bretone o sale dell’oceano Atlantico, è quello che ha un valore di Sodio pari al 33,8 % a differenza del sale dell’Himalaya 36,8% il Maldon 38,3% e il sale comune 39,1% 

Il sale dell’Himalaya ha dal canto ha sopratutto una maggior quantità di potassio 0,28% a differenza del celtico 0,16% , sale comune 0,09 % e del Maldon 0,08%.

  




 

Il sale

Il SaleIl Sale
Caratteristiche e proprietà terapeutiche
Michael GiengerCompralo su il Giardino dei Libri

Il sale, caratteristiche, proprietà, le applicazioni ed inoltre il dosaggio,

Il suo uso in medicina naturale

 

Sale Maldon 

 

Il sale rosa dell’Himalaya

Sale Rosa dell'Himalaya - Fino
Integrale Himalayano

Voto medio su 84 recensioni: Da non perdere

€ 2,76

Il sale rosa dell’Himalaya proviene dal Pakistan e si distingue per il colore rosato dovuto alla presenza di sali minerali.
@DrTraverso   titolare del  Copyright 2018

Disclaimer

 

Fonte

NCBI

NCBI

 

Fonte Recensioni e descrizioni

Amazon – Giardino dei Libri – Macrolibrarsi