Ricette in Italiano

La vera e buona pizza fatta in casa



Ricetta e regole per preparare la vera e buona pizza a casa propria

La pizza non deve creare problemi intestinali 

La pizza è l’alimento più conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, rappresenta l’Italia e la cucina napoletana nel mondo.

Pizza un alimento che crea disturbi 

Questo alimento purtroppo però, molte volte, non rappresenta la ricetta originale.

La pizza originale non può essere mangiata dai celiaci, le persone intolleranti al frumento e ai lieviti, possono accusare disturbi dopo l’assunzione.

La ricetta per preparare la pizza casalinga 

Ingredienti 

Farina di frumento 00 o Farina senza glutine per gli intolleranti 

Mozzarella

Salsa di pomodoro 

Acqua

Olio d’oliva extra vergine 

Sale

Zucchero

Lievito di birra

Basilico

La vera e buona pizza ha solo questi ingredienti, niente di più !

Possono essere aggiunti alla ricetta originale acciughe o origano.

La versione  senza mozzarella, per gli intolleranti al lattosio, con aglio, la pizza rossa. 

Le pizze nelle altre varie elaborazioni con salame, wurstel, patatine fritte, verdure, uova, tonno, cipolla etc. e quelle fatte con farine alternative, piadina e surgelate non sono la buona e vera pizza.

La pizza può essere al piatto di forma rotonda, ma non perfetta, cotta nel forno a legna o al trancio cotta nella teglia sempre nel forno a legna o elettrico o a gas.

La vera e buona pizza fatta in casa è cotta nella teglia e nel forno elettrico o a gas.

 

 




Regole fondamentali

La pasta della pizza deve essere fatta a mano e deve riposare almeno per 2 ore in un luogo con temperatura tra i 25° C – 77°F e i 30 ° 86°F.

La pizza, per cuocere, ha bisogno di molto calore, si dice che la pizza deve essere “spaventata dalla fiamma”, deve essere ben cotta e nel minor tempo possibile.

I migliori forni a legna per fare la pizza al piatto o nella teglia raggiungono anche la temperatura di 500° C – 932° F e sono costruiti con pietra refrattaria o ollare, i migliori hanno il fondo, dove viene posizionata la pizza per cuocere, la pietra lavica del Vesuvio.

Per la pizza fatta in casa, il forno elettrico o a gas, deve raggiungere la temperatura minima di 280°C – 536° F.

Il forno deve essere molto caldo quindi deve essere acceso da almeno 1 ora prima di introdurre la pizza.

La scelta della teglia 

La vera e buona pizza fatta in casa, deve essere preparata con una teglia che abbia almeno 2 componenti: alluminio con il fondo in rame o alluminio con il fondo in ferro solo così si ottiene il massimo dei risultati.

Qualora si disponesse solo di una teglia di alluminio, si deve posizionare al interno del forno una pietra refrattaria o ollare o lavica, dove verrà appoggiata sopra la teglia di alluminio.

La pizza deve essere ben cotta, il pane del fondo deve essere di colore giallo dorato tendente al marrone qualora  la pasta ha un colore bianco vuol dire che la pizza non è cotta.

Abbiamo così che la fermentazione è ancora in atto, questo può causare l’intolleranza ai lieviti con fastidiosi gonfiori addominali, anche dopo pochi minuti.

La vera e buona pizza la perfetta cottura
La vera e buona pizza la perfetta cottura

Queste semplici regole, ma  fondamentali, oltre a quelle della preparazione, assicurano il risultato dei una vera e buona pizza fatta in casa

La pizza deve essere accompagnata con vino bianco secco freddo, la birra può aumentare l’intolleranza ai lieviti. 



 

NB  Il testo italiano non è perfetto perché è stato adattato a Google Traduttore e Balabolka.

 @DrTraverso titolare del  Copyright 2016

Disclaimer